Lunedì, 15 Aprile 2024 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

pennemattoniTerzo successo consecutivo per i biancorossi che piegano con un netto 6-1 il New Club Villa Mattoni e riaprono i giochi in chiave playoff, accorciando a -9 dalla Turris Val Pescara seconda classificata, in attesa del delicatissimo scontro diretto di domenica in casa del Mutignano. Netto il risultato così come la differenza tecnica palesata in campo, con gara in equilibrio solo nella prima mezzora: al gol iniziale di Ndiaye risponde il fulmineo pari ospite di Ranalli. Dopo la rete del solito Di Domizio su punizione non c'è più storia, con Ndiaye che firma la propria doppietta personale chiudendo la prima frazione sul 3-1; nella ripresa i biancorossi dilagano ancora con Di Domizio che cala il poker, prima delle reti di D'Amico e Cornazzani, per entrambi primo gol con la maglia pennese.

Mister Pavone deve rinunciare agli infortuni Mbodj e Iannascoli oltre che a Reale squalificato, ma recupera diversi effettivi con Rossi che torna in campo dal primo minuto in mediana, e Surugiu confermato nel tridente completato da Ndiaye e Di Domizio.

Avvio di gara subito di chiara marca biancorossa, con Ndiaye che dopo 4 minuti si divora il vantaggio con una conclusione debole a tu per tu con l'estremo ospite Luciani, facilmente bloccata a terra. Passano appena cinque minuti tuttavia e l'attaccante pennese si riscatta: grande intuizione di Surugiu che di testa prolunga nello spazio per Ibra, che si presenta in area e con un delizioso tocco al volo di esterno, fulmina il portiere vibratiano.
Neanche il tempo di metabolizzare il vantaggio che arriva, a sorpresa, il pari ospite con Ranalli che dal limite approfitta di una marcatura lenta della difesa pennese, e con una conclusione angolata infila Falzano all'angolino.
La rete del pari tiene per qualche minuto in equilibrio il match, il Penne si butta in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio e lo sfiora al 26' con una gran conclusione dalla distanza di Di Pentima, con il pallone che sfiora solo la traversa della porta ospite.
Al 28' gli ospiti sono costretti a rinunciare al centrale Tonino Bizzarri, sostituito da D'Ascenzo, il Penne alza i giri del motore ed in dieci minuti chiude i giochi: al 30' il solito Di Domizio si guadagna e realizza un calcio di punizione dal limite dell'area che vale il vantaggio, poi al 41' arriva la doppietta di Ndiaye che sugli sviluppi di un corner calciato da Di Pentima, salta di testa ed infila il 3-1 con cui si chiude la prima frazione.
Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti non si scutono, il Penne gestisce senza patemi le operazioni, e guadagna profondità con gli ingressi di Grande e Cacciatore che aumenta il suo minutaggio dopo i venti minuti di Teramo di rientro dall'infortunio. All'11' arriva così la doppietta personale anche per Di Domizio al termine di un'azione spettacolare, finalizzata dall'attaccante biancorosso su servizio di Ndiaye. Sul 4-1 parte la girandola di cambi pennese con D'Amico che sostituisce Di Domizio giunto al quindicesimo centro stagionale tra gli applausi, e con Di Martino che prende il posto di Carminelli.
Ospiti che provano a rientrare in partita al 18' con una bella punizione di Di Simplicio su cui Falzano vola in tuffo a deviare in corner; passano tre minuti ed il Penne cala la cinquina con un gran gol di D'Amico che, servito sull'esterno sinistro da Cacciatore, converge al centro e disegna una parabola imprendibile che si infila sotto l'incrocio dei pali opposto della porta ospite.
Al 25' c'è gloria anche per Ndiaye che tra gli applausi lascia il posto a Cornazzani, che al 35' realizza il suo primo centro in biancorosso con un preciso diagonale in area che non lascia scampo all'incolpevole Luciani.


Nel finale di gara il Penne gestisce il possesso, e chiude con un netto successo una gara che permette di consolidare il quinto posto in classifica ed accorciare sulle prime della classe in chiave playoff. Per i biancorossi si tratta del quinto risultato utile consecutivo e della terza vittoria consecutiva in campionato, mai accaduto finora dall'avvio del torneo.
Domenica lo snodo forse cruciale in proiezione futura per i ragazzi di mister Pavone che renderanno visita al Mutignano, in uno scontro diretto che dirà molto in chiave playoff per entrambe le compagini.

PENNE-NEW CLUB VILLA MATTONI 6-1 (3-1)

PENNE: Falzano, Carminelli (15'st Di Martino), Di Pentima, Sablone, D'Addazio, Di Simone, Buffetti (9'st Grande), Rossi, Surugiu (9'st Cacciatore), Ndiaye (25'st Cornazzani), Di Domizio (15'st D'Amico). A disposizione: D'Intino, TOnelli, Petrucci, Di Martile. Allenatore: Pavone

N.C.VILLA MATTONI: Luciani, Pompetti, Ranalli (29'st Manari), Di Antonio, T.Bizzarri (28'pt Di Ascenzo), Zenobi, Ciarrocchi, Tamburrini (23'st Giorgi), Di Simplicio, Pediconi (27'st Di Stefano), L.Bizzarri. A disposizione: Pezzuoli, S.Bizzarri, Teodori, Biancucci, L.Settembri. Allenatore: Settembri

Arbitro: Di Caro di Chieti

Reti: 9'pt Ndiaye (P), 11'pt Ranalli (V), 30'pt Di Domizio (P), 41'pt Ndiaye (P), 11'st Di Domizio (P), 21'st D'Amico (P), 35'st Cornazzani (P)

Ammoniti: Pompetti, Zenobi (V)