Giovedì, 18 Agosto 2022 | Login
Slide 1
slide-PENNE1.jpg
penneascoli.jpg
previous arrow
next arrow

penne avezzano32Con una partenza fulminante ed un secondo tempo di pura passione, il Penne supera l'Avezzano nel recupero, riavvicina la zona salvezza diretta distante ora tre punti, e guasta i piani della capolista scesa al "Colangelo" con lo spumante in frigo, a caccia dei tre punti per la matematica promozione. Avvio bruciante dei biancorossi che in cinque minuti piazzano l'uno-due con uno scatenato Cellucci autore di una doppietta, al cospetto di un Avezzano frastornato; nella ripresa prima Cellucci si divora il poker, poi salgono in cattedra gli ospiti con D'Amico che chiude la porta agli avanti marsicani e Bisegna che centra una traversa, prima del gol di Blanco che riapre il match, e l'inutile assalto finale dei biancoverdi. Ora alle porte tre turni e nove punti a disposizione per provare ad evitare la zona playout.

Si riparte dal 23' minuto del primo tempo di quel maledetto 3 Aprile sul punteggio di 1-1: tra i marsicani pesanti le assenze degli squalificati Laguzzi e Dos Santos a cui vanno ad aggiungersi le defezioni di Lombardo e Kras che, pur essendo in panchina, è praticamente indisponibile.
Mister Torti schiera i suoi in campo con un compatto 4-3-1-2 con Bisegna ad ispirare il tandem d'attacco formato da Blanco e Pendenza, e Braghini che parte dalla panchina, in cabina di regia l'ex di turno Donatangelo con Zanon ed il giovane Di Gianfelice a formare la coppia centrale di difesa.
Iodice invece deve rinunciare all'infortunato Medaglia, e ripropone in campo dal primo minuto Guerra nel ruolo di esterno, Cacciatore e Cellucci in avanti.

L'avvio di gara dei padroni di casa è strepitoso e mette subito alle corde un Avezzano punito alla prima palla utile dopo appena tre minuti: indecisione della retroguardia marsicana e Cellucci è lesto ad approfittare e trafiggere Venditti per il gol del vantaggio. I biancoverdi provano subito a scrollarsi di dosso l'avvio traumatico, e dopo due minuti ci prova Bisegna a suonare la carica, con un fendente dal limite dell'area su cui D'Amico è reattivo a chiudere in tuffo.
L'Avezzano sembra vivo, ma il Penne è spietato ed al 31' (il sesto effettivo di gioco), ancora Cellucci vince un rimpallo e si presenta in area a tu per tu con Venditti, fulminato con un preciso fendente sotto l'incrocio per la doppietta personale e la rete che fissa il punteggio sul 3-1.
Penne che sembra in grado di far male ancora, ospiti che subiscono a maggior ragione il contraccolpo della seconda rete provando a prendere in mano il pallino del gioco ma senza pungere. E' anzi ancora Cellucci protagonista al 37' quando riceve palla in area dopo un confuso batti e ribatti calciando in porta, sfera che si spegne nettamente sul fondo. Nel finale di frazione gli uomini di Torti alzano la pressione ed al 44' è questa volta decisivo D'Amico in uscita bassa a chiudere lo specchio della porta a Pendenza involatosi sul filo del fuorigioco. Prima frazione che si chiude con Cacciatore che dalla distanza per poco non beffa l'incerto Venditti con un piazzato velenoso deviato in corner dal giovane portiere marsicano.

Nella seconda frazione un insoddisfatto Torti prova a dare la scossa ai suoi inserendo Braghini e Besana al posto degli spenti Donatangelo e Di Gianfelice, l'Avezzano riprende quota specie grazie alle giocate del giovane Braghini, il Penne dal canto suo chiude ogni spazio e si divora la rete del 4-1 con Cellucci che scappa via sul filo del fuorigioco, prova a saltare Venditti ma si attarda al tiro, la successiva conclusione è debole e Zanon riesce a recuperare intercettando la sfera sulla linea di porta.
Biancorossi che giocano con più tranquillità ed al 12' è il turno di Guerra che prova la conclusione velenosa dal limite con sfera a lato. Da questo momento in poi sale in cattedra l'Avezzano che reclama anche per un paio di episodi dubbi in area, mentre al 16' è Bisegna a far correre i brividi sulla schiera dei tifosi biancorossi con un bolide dalla distanza che supera D'Amico ma va a baciare la traversa prima di terminare sul fondo.
Avezzano che ora spinge ed alla mezz'ora è ancora D'Amico a dire di no ai tentativi ospiti con una conclusione insidiosa di Pendenza che il portiere biancorosso respinge in bello stile, inutile il tap-in vincente di Blanco pescato in fuorigioco.
Al 32' è tuttavia il bomber argentino a timbrare la doppietta personale (considerando la rete realizzata nei primi minuti del match poi rinviato), sempre di testa dopo un errore difensivo dei biancorossi che regalano un corner ai marsicani.
Il Penne ora è schiacciato nella propria area di rigore con l'Avezzano che le prova tutte, vibranti le proteste biancorosse per un fuorigioco segnalato a Cacciatore in fase di ripartenza al 38'. Nel finale l'Avezzano prova anche con i palloni lunghi, ma i biancorossi stringono i denti e soffrendo portano a casa un successo fondamentale dopo quattro minuti di recupero.

Avezzano che deve dunque cedere il primo "match-ball" del campionato e domenica sarà impegnato in una trasferta durissima in casa della Torrese, Penne che si rilancia in ottica salvezza diretta (distante ora solo tre punti) che ora dovrà provare a tirar fuori il massimo dalle ultime tre gare che si preannunciano durissime: domenica arriva al "Colangelo" il Giulianova vice-capolista ancora a caccia di punti fondamentali quantomeno in chiave playoff, quindi lo scontro diretto tremendo a Casalbordino prima dell'ultima, in casa, contro il Pontevomano. Ma il successo odierno regala, oltre a tanto ossigeno, anche una buona dose di autostima per una squadra ultimamente parsa bloccata soprattutto dal punto di vista mentale, ma che ora può tornare a giocarsela fino alla fine per il traguardo della salvezza diretta, che sarebbe un vero miracolo se si considera il girone d'andata disastroso.

PENNE-AVEZZANO 3-2 (1-1 alla ripresa del match del 03/04 sospeso al 23'pt)

PENNE: D'Amico, Sichetti, Di Remigio, Silvestri, Basualdo, D'Addazio, Guerra (17'st Fulvi), Viegas, Cellucci, Cacciatore, Cutilli. A disposizione: Egidio, Leone, Grande, D'Ercole, Rossi, Antonacci, Serti, Testi. Allenatore: Iodice

AVEZZANO: Venditti, Puglielli, Albanese, Sassarini, Di Gianfelice (7'st Besana), Zanon, Selle, Donatangelo (7'st Braghini), Blanco, Bisegna, Pendenza. A disposizione: Di Girolamo, Kras, Roncone, Paris, Gramegna, Muliere. Allenatore: Torti

Arbitro: Davide Testoni di Ciampino

Reti: 18'pt Blanco (A), 24'pt rig.Cacciatore (P) - 27'pt Cellucci (P), 31'pt Cellucci (P), 32'st Blanco (A)

Ammoniti: D'Addazio, Cacciatore (P), Zanon (A)